Radio Città Futura

Ultimaora
A+ A A-

Fabrizio De Andrè, principe libero

de andreE’ in arrivo sul grande e sul piccolo schermo FABRIZIO DE ANDRÉ. PRINCIPE LIBERO, film dedicato alla vicenda umana e artistica del grande cantautore. E’ co-prodotto da Rai Fiction e Bibi Film, scritto da Francesca Serafini e Giordano Meacci e diretto da Luca Facchini. Nei panni di De Andrè c’è Luca Marinelli. Con lui anche Valentina Bellé, Elena Radonicich, Davide Iacopini, Gianluca Gobbi ed Ennio Fantastichini.
Il film sarà nei cinema italiani per due soli giorni, il 23 e 24 gennaio, distribuito da Nexo Digital e andrà in onda a febbraio su Rai1, ovvero in concomitanza con i due anniversari della scomparsa, l’11 gennaio 1999, e della nascita, il 18 febbraio 1940. Ed il racconto si snoda attraverso un lungo arco di tempo: dall’infanzia, passando attraverso gli anni di Genova, il rapporto con la famiglia, gli amici come Paolo Villaggio, i primi successi, l’incontro con Dori Ghezzi, la vita in Sardegna, il rapimento ed il successivo ritorno sulle scene, con la realizzazione di altri grandi capolavori.
Il titolo si ispira ad una frase, una citazione del pirata britannico Samuel Bellamy, scritta nelle note di copertina di “Le Nuvole”, uno dei dischi più belli di Fabrizio De André: “sono un principe libero e ho altrettanta autorità di fare guerra al mondo intero quanto colui che ha cento navi in mare".

Visite: 62

L’anno nero del cinema italiano

cinema vuotoMeno 12.38%; di presenze in meno in sala rispetto al 2016. E’ l’impietoso dato che indica il pessimo stato di salute del cinema in Italia. Il segno meno caratterizza tutte le voci: numero dei biglietti venduti, incassi… Più nel dettaglio, nell’anno 2017 al box office italiano si sono incassati € 584.843.610 per un numero di presenze in sala pari a 92.336.963. Rispetto al 2016 la diminuzione degli incassi al box office è stata dell’11.63% , mentre il decremento delle presenze è stato del 12.38%. Negli ultimi cinque anni, si tratta del secondo peggior risultato sia in termini di presenze che di incassi dopo la stagione del 2014. Male soprattutto il cinema italiano che ha incassato circa 89 milioni di euro in meno rispetto al 2016.Tra le produzioni italiane il miglior risultato è quello raggiunto da L'ora legale di Ficarra e Picone che ha incassato poco più di 10 milioni di Euro, comunque lontano dai campioni d’incasso del 2106, ovvero Quo Vado di Zalone (che con oltre 65 milioni, offrì un contributo determinante) e Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese (17.3 milioni).

I dati

Visite: 34

A Bologna il Festival del cinema trans

susan E’ un festival unico nel suo genere in Italia. E’ "Divergenti", Festival internazionale del cinema trans, in programma alla Cineteca di Bologna dal 30 novembre al 2 dicembre. Giunto alla nona edizione, è realizzato dal Movimento Identità Trans-Mit, impegnato dal 1994 nella difesa dei diritti trans, mostrerà documentari e lungometraggi accanto a brani teatrali, seminari, dibattiti e mostre fotografiche. L’edizione di quest’anno, la prima completamente autofinanziata, proporrà opere provenienti da Stati Uniti, Turchia, Italia, India, Germania e Venezuela. Ospite d'onore l'americana Susan Stryker, storica, attivista trans, documentarista e filmmaker, creatrice della prima rivista dedicata ai transgender studies “TSQ: Transgender Studies Quarterly” . 

Scopri di più

Visite: 153

Roma Citta' Futura s.c.p.a. Via Angelo Bargoni, 78 - 00153 Roma - P.Iva. 06748021000