Radio Città Futura

Ultimaora
A+ A A-

30 aprile: Primarie PD con l’incognita votanti

primarie PD Il 30 aprile il Partito Democratico sceglie il suo segretario. Lo fa affidandosi al giudizio di elettori e simpatizzanti che decideranno di partecipare alla fase congressuale andando a votare nei circoli e nei gazebo. Tre i candidati in corsa: Matteo Renzi, segretario uscente, il ministro della Giustizia Andrea Orlando ed il Governatore della Puglia, Michele Emiliano. Nel primo round del congresso, riservato agli iscritti, netta è stata l’affermazione di Renzi, che affronta le primarie con i favori del pronostico. Più incerta appare la partita legata al numero dei votanti: si teme una forte flessione rispetto alle occasioni precedenti dovuta anche alla recente scissione e alla ridotta attenzione dei media.

Quando si vota: Il 30 aprile dalle ore 8 alle ore 20.

Chi può votare: elettori e simpatizzanti del Partito democratico, anche non iscritti, dunque, che dovranno versare due euro per partecipare. Possono votare anche i sedicenni e gli stranieri residenti in Italia e con permesso di soggiorno.
Per i giovani trai 16 e i 18 anni, per gli studenti e lavoratori fuori sede, per i cittadini Ue residenti in Italia e per i cittadini di altri Paesi con permesso di soggiorno è obbligatorio pre-registrarsi sul sito primariepd2017.it

Come si vota: Per votare bisogna recarsi al seggio con un documento d'identità, la tessera elettorale o la registrazione online. I non iscritti al PD devono anche versare due euro. Il voto si esprime tracciando un segno su una delle liste collegate al candidato segretario prescelto.

Dove si vota: seggi e gazebo saranno presenti in tutta Italia, e sono collegati al seggio elettorale indicato sulla tessera elettorale di ciascun elettore (trova il tuo seggio su primariepd2017.it ).

Il segretario verrà proclamato dalla nuova assemblea nazionale che si insedierà il 7 maggio. In quella sede i mille delegati, eletti con metodo proporzionale, sulla base di liste legate ai candidati di ogni collegio, proclameranno come nuovo segretario il candidato che alle primarie avrà preso il 50% più uno dei voti. In caso di mancato raggiungimento dell’obiettivo da parte di uno dei candidati, la decisione finale passerà all'assemblea che sarà chiamata a votare e scegliere il nuovo leader. L'assemblea eleggerà anche la nuova direzione nazionale, composta da 120 persone

Radio Colonna

Meteo Lazio

Seguici su Facebook

Roma Citta' Futura s.c.p.a. Via Angelo Bargoni, 78 - 00153 Roma - P.Iva. 06748021000