Radio Città Futura

Ultimaora
A+ A A-

Mario Tozzi racconta le “perle d’Italia”

Mario Tozzi 2C’è un’Italia che resiste: scenari naturali che nonostante tutto, hanno custodito la loro verginità dall'azione spesso selvaggia dell'uomo. Un’Italia intatta, segnata da impareggiabile bellezza, raccontata in un libro, “L’Italia intatta” (Mondadori, pp.432, euro 19,50), scritto da un geologo, conosciuto dal grande pubblico per alcuni programmi televisivi come di divulgazione scientifica di segno ambientalista : Mario Tozzi.

Nel suo libro, Tozzi descrive i paradossi di un paese dove convivono straordinarie bellezze ambientali e artistiche ed un’azione dell’uomo che ha portato al più elevato consumo di suolo d'Europa, dove solo il 29% degli 8000 chilometri di coste non è stato colonizzato. Un’Italia oltraggiata dal turismo di massa mordi e fuggi, delle grandi navi da crociera e dei bus che invadono i centri storici delle città. Percorrendo in lungo ed in largo la penisola, in tanta bruttezza Tozzi ha trovato anche molte oasi di armonia, un tesoro inaspettato, che con il suo volume vuole condividere con i lettori. Non è una guida di viaggio, come lui stesso tende a precisare, ma un altro modo di guardare luoghi che pensavamo di conoscere. "L' Italia intatta" è un invito a muoversi a piedi, o al massimo in treno, alla scoperta di luoghi in cui protagonista è la Natura. Che, chiarisce l' autore, è cosa diversa dal paesaggio, risultato dell'intervento dell' uomo sull' ambiente naturale. Zone preservate dai vincoli, siano essi le riserve di caccia, i divieti imposti dalle servitù militari, o le concessioni minerarie. Ma ciò che pèiù di altro ha consentito la tutela di questi luoghi è stata l’istituzione delle aree protette e dei Parchi. Tozzi, che è direttore del Parco regionale dell'Appia Antica, spiega che i 29 parchi nazionali italiani e le riserve naturali favoriscono lo sviluppo, il turismo e l' economia, e rappresentano un baluardo per la conservazione della biodiversità e contro la desertificazione.

tozzi

Visite: 44

LETTERATURE Festival Internazionale di Roma

festival letteratureTornano nella Basilica di Massenzio al Foro Romano, gli appuntamenti di LETTERATURE Festival Internazionale di Roma. Sino al al 3 luglio un ricco programma di incontri, presentazioni e dibattiti a ingresso gratuito, con gli autori più interessanti della scena letteraria contemporanea, ideato e diretto da Maria Ida Gaeta con la regia di Fabrizio Arcuri. Sul palco di Massenzio si alterneranno 32 autori stranieri e italiani accompagnati da musicisti. Secondo l’usuale formula del Festival, ognuno degli autori protagonisti leggerà un testo inedito scritto appositamente per Letterature e ispirato al tema scelto per questa edizione: il diritto e il rovescio. La serata inaugurale, giovedì 7 giugno, ospiterà gli autori Tara Westover, Gianrico Carofiglio e Aurelio Picca, con l’attore Fabrizio Gifuni che leggerà, in apertura di serata, un testo dello scrittore e giornalista turco Ahmet Altan incarcerato per reati di opinione in seguito al tentativo di colpo di stato avvenuto in Turchia nel 2015.

Gli Ospiti delle serate successive:

il 12 giugno gli autori DARIA BIGNARDI / MICHAEL ZADOORIAN / STEFANO MASSINI con i musicisti Emanuele Bultrini (chitarre) e Ziad Trablesi (oud); il 14 giugno gli autori AYELET GUNDAR-GOSHEN / MICHELA MURGIA / AYAD AKHTAR / DAVIDE ENÌA con i musicisti Sarah Rulli (flauto) e Giancarlo Palena(fisarmonica); il 19 giugno gli autori GLENN COOPER / KHALED KHALIFA / MARCELLO SIMONI / PAUL B. PRECIADO con la musica di H.E.R. (violino acustico e elettrico); il 21 giugno gli autori OLIVIER GUEZ / CORRADO AUGIAS / MICHAEL IMPERIOLI / ALAIN MABANCKOU accompagnati dalla Roma Tre Jazz Band con Alessandro Botti (contrabbasso), Gabriele Cioni (chitarra), Roberto Moriconi (batteria) e Stefano Matteucci (sax tenore), Francesco Fratini (tromba); il 26 giugno gli autori LAURA MORANTE / ANDRÉ ACIMAN / PAOLO GIORDANO con la musica di Luca Oddo (pianoforte). Il 28 giugno torna la serata dedicata ai “classici”, INFINITI, in omaggio al duecentesimo anniversario della scrittura della poesia L’Infinito di Giacomo Leopardi, con ospiti PAOLO ZELLINI, CORRADO BOLOGNA, ROBERTA IOLI, SILVIA BRE, FRANCO MARCOALDI. Nel corso della serata saranno proiettate le illustrazioni di MIMMO PALADINO eseguite per i Classici Treccani. I grandi autori della letteratura italiana, 2012.L’accompagnamento musicale è affidato alla Roma Tre Orchestra diretta da Dario Macellari.La serata conclusiva del 3 luglio vedrà protagonisti l’autrice MARGO JEFFERSON e i 5 AUTORI FINALISTI PREMIO STREGA 2018, con la musica di Emanuele Frenzilli (pianoforte).

Visite: 282

Troppo cuore: tornano le indagini del commissario Marè

QuattrucciTornano in libreria le inchieste del commissario Marè, investigatore creato dalla fantasia e dalla penna di Mario Quattrucci, scrittore romano al suo quattordicesimo giallo.Il nuovo romanzo si intitola “Troppo Cuore”, è pubblicato da Robin Edizioni, e come i precedenti dell’autore, è ambientato a Roma. Le indagini del commissario Gigi Marè questa volta ruotano intorno al delitto di una cantante jazz, Angelica, fidanzata ufficialmente con un dirigente della televisione, meno ufficialmente amante di un settantenne luminare della medicina e ci propongono un intreccio tra musica e arte, tra politica e corruzione nella sanità.

Mario Quattrucci, classe 1936, è stato impegnato per quarantacinque anni nell'attività politica e sociale del PCI. Si è occupato di pittura e teatro esordendo nella narrativa con il romanzo A Roma, Novembre. Dalla sua penna nasce Marè, un attempato disilluso ma non arreso questurino romano.

Visite: 433

Meteo Lazio

Seguici su Facebook

Roma Citta' Futura s.c.p.a. Via Angelo Bargoni, 78 - 00153 Roma - P.Iva. 06748021000