Radio Città Futura

Ultimaora
A+ A A-

World Press Photo 2018

1"Venezuela Crisis", del fotografo venezuelano Ronaldo Schemidt è la fotografia dell'anno secondo la World Press Photo, organizzazione no-profit olandese che gestisce il più importante concorso di fotogiornalismo mondiale.  Lo scatto mostra un ragazzo in fiamme che scappa durante una manifestazione di protesta a Caracas, in Venezuela, contro il presidente Nicolás Maduro. Il ragazzo nella foto è sopravvissuto all’incidente con ustioni di primo e secondo grado. Si chiama José Víctor Salazar Balza e ha preso fuoco a causa dell’esplosione del serbatoio di una motocicletta della polizia

World Press Photo 2018

Visite: 33

Outdoor: la cultura urbana in mostra

heritageArte, musica, televisione, il mercato dei makers contemporanei. Dal 14 aprile a Roma c’è Outdoor, il più grande Festival in Italia dedicato alla cultura metropolitana. Promossa da Roma Capitale, la manifestazione si svolge negli spazi dell’ex Mattatoio di Testaccio con al centro un tema e tante domande: "Heritage": Quali culture sono oggi considerate come patrimonio nella nostra società? Quale patrimonio stiamo costruendo e quale trasmetteremo alle future generazioni. All'interno degli spazi del Festival, in partnership con Wave Market, viene ricreato un mercato, un angolo di città, che si propone di promuovere la cultura dell'artigianato.
Sino al 12 maggio.

Il progetto Outdoor di nufactory nasce nel 2010 con l’intento di contribuire ad un cambiamento nel tessuto sociale della città con azioni di carattere culturale, riuscendo a rivoluzionare il quartiere Ostiense. In particolare, attraverso interventi di Street Art su complessi residenziali rimasti incompiuti in tutta la città. Dal 2014 Outdoor cerca di riattivare quei luoghi in disuso della Capitale come l’Ex Dogana Ferroviaria, offrendo così un nuovo luogo di aggregazione. Infine nel 2015 dà la possibilità ai cittadini di riappropriarsi dell’area della ex Caserma Guido Reni, luogo preposto alla nascita del nuovo quartiere sede, forse, del Museo della Scienza di Roma.

www.out-door.it

Visite: 47

Frammenti di storia in mostra a Roma

mussolini schedatoC'è Benito Mussolini, molto prima che diventasse il Duce, in una rara foto con capelli. E poi ancora, documenti su Sandro Pertini, il presidente partigiano, relativi al suo arresto nel 1926 per attività antifascista e sempre del 1926 una foto segnaletica di Palmiro Togliatti. Questo e tanto altro, propone “Frammenti di storia. L'Italia attraverso le impronte, le immagini e i sopralluoghi della Polizia Scientifica”, la mostra esposta sino al 14 aprile negli spazi dell'Auditorium Parco della Musica di Roma. Per il visitatore, l’occasione per ripercorrere più di un secolo di storia italiana attraverso documenti e fotografie, molte delle quali inedite, uscite dagli archivi della polizia scientifica, per la prima volta a disposizione di tutti i cittadini. Tra le “chicche”, le foto segnaletiche di colui che sarebbe diventato il Duce, arrestato a Berna nel 1903 dalla polizia svizzera che lo schedò come “Benedetto” invece di Benito, classificandolo tra gli "agitatori politici". Molti i documenti che raccontano la storia più recente. Le stragi mafiose ed i misteri d’Italia. Ecco così le foto segnaletiche di grandi criminali, come i giovanissimi Totò Riina, Leoluca Bagarella e Raffaele Cutolo. Un capitolo della storia più recente è dedicato ai rilievi all'interno dell'hangar di Lampedusa dove, dopo il 3 ottobre 2013, furono allineate le 368 bare delle vittime del naufragio davanti all'isola dei Conigli. Per 3 giorni, senza soste, la Polizia Scientifica lavorò in quello spazio ad una faticosa opera di riconoscimento con un unico obiettivo: restituire, almeno nella morte, la dignità a quei poveri resti.

Visite: 172

Roma Citta' Futura s.c.p.a. Via Angelo Bargoni, 78 - 00153 Roma - P.Iva. 06748021000