Radio Città Futura

Ultimaora
A+ A A-

Roma aspetta la Lega: a modo suo

roma aspettaRoma, 8 dicembre, ore 11, piazza del Popolo: arriva la Lega. Per il giorno dell’Immacolata Matteo Salvini ha convocato una grande manifestazione nella Capitale con l’intento di sostenere l’azione del carroccio al governo del paese, soprattutto sui temi della sicurezza e dell’immigrazione, ma anche per dare slancio ad un tentativo in atto da tempo: radicare la Lega su un territorio quello romano, da sempre ostico per le istanze salviniane.

La macchina organizzativa è in azione da settimane per garantire la piena riuscita dell’iniziativa, organizzando, in primo luogo, l’arrivo dio militanti leghisti da altre regioni. In atto anche una campagna social, che ha scelto come “testimonial” non consenzienti alcune personalità, da Saviano a Renzi, da Fazio a Toscani, dalla Boldrini fino al rapper Salmo, indicati dalla Lega come “nemici” che non saranno in piazza quel giorno.

lui

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma Salvini ed i suoi uomini della comunicazione con l’avvicinarsi dell’8 devono fare i conti con altri nemici dichiarati. Chi sono? Si chiamano Giulio Cesare, Giordano Bruno, Sora Lella ed altri simboli di romanità comparsi su manifesti affissi per le strade della città e sui social, che a sostegno della campagna #Romanonfalastupida, si domandano: “Ma che davero?” Per il busto di Giulio Cesare la manifestazione leghista a Roma “ E’ n’artra cortellata!”, mentre per la sorella di Aldo Fabrizi “E’ come la carbonara co’ la panna!”.

roma 2

Meteo Lazio

Seguici su Facebook

Roma Citta' Futura s.c.p.a. Via Angelo Bargoni, 78 - 00153 Roma - P.Iva. 06748021000