L'anima profonda di New York: Martin Scorsese compie 80 anni con in testa ancora tanti progetti

Compie 80 anni Martin Scorsese, ma non ha alcuna voglia di smettere. Nato il 17 novembre del 1942 da genitori e nonni palermitani emigrati nel Queens, è stato 14 volte candidato all'Oscar, vincendolo però una sola volta per "The Departed" nel 2007. Ma i suoi film hanno segnato comunque la storia del cinema lasciando un segno come pochi altri. Come Woody Allen è stato un cantore di New York, raccontando l'anima profonda della Grande Mela. E il suo racconto continua, senza sosta nonostante gli anni: ora sta completando il montaggio di "Killers of the Flower Moon", nel quale recitano insieme DiCaprio e De Niro, e intanto ha in cantiere "The Wager", ancora con DiCaprio. E poi una serie su Mike Tyson, una tratta da Gangs of New York, un film come produttore su un giovane che vuole lavorare per Henry James, un altro su Leonard Bernstein diretto e interpretato da Bradley Cooper, una serie su Theodore Roosevelt...Buon compleanno e buon lavoro Scorsese!

La carriera:

Scorsese debutta nel 1969 con "Chi sta bussando alla mia porta", girato in 16 mm e interpretato dall'amico Harvey Keitel. Lontano dalla sua New York, a Los Angeles, il produttore indipendente Roger Corman lo ammette nella sua factory e gli affida la regia di "America 1929: sterminateli senza pietà" (1972). Scorsese investe tutto il suo compenso per girare a New York il film che lo renderà celebre: "Mean Streets" (1973), ancora con Harvey Keitel e Robert De Niro. Con "Taxi Driver" (Palma d'oro a Cannes e quattro nomination nel 1976) la consacrazione internazionale. Alla sua città è dedicato anche il successivofilm: "New York, New York". E poi ancora, il film-concerto "L'ultimo Valzer" con gli amici di The Band e Bob Dylan, (1978). Gli anni che seguono sono gli anni della storia d'amore con Isabella Rossellini, ma anche di eccessi con la droga e di depressione. In suo aiuto arriverà De Niro , suo grande amico e con il quale ad oggi halavorato insieme 9 volte. Ritagliando si per se la rte del pugile Jack La motta, de Niro gli  propone il copione di "Toro scatenato" (1980), un film capolavoro cvonsiderato tra i migliori di Scorse al pari di "Quei bravi ragazzi" del 1990. Nei decenni successivi ancora grandi film, anche se non tutti segnati da grandi successi: "L'ultima tentazione di Cristo", "Gangs of New York",  "The Aviator", il più controverso, successi "The Departed" e "The Wolf of Wall Street", film questi ultimi che segnano l'inizio del suo sodalizio con Leonardo DiCaprio.