Non usare la nostra musica nei comizi: monito dei Rolling Stones a Donald Trump

“Non usare i nostri pezzi!” Anche i Rolling Stones mettono in guardia il presidente Donald Trump a non “usare” la loro musica nei suoi eventi elettorali. In caso contrario, riporta la BBC Mick Jagger e soci sono pronti a ricorrere alle azioni legali. Il presidente americano ha utilizzato la celebre “You Can't Always Get What You Want” nel suo ultimo comizio a Tulsa, in Oklahoma. Lo aveva già fatto durante la campagna per le elezioni del 2016, costringendo già allora la band a prendere le distanze. Questa volta la parola è passata direttamente a un team di avvocati che ha contattato l'agenzia che si occupa dei diritti musicali, la Bmi, per bloccare lo sfruttamento non autorizzato della loro musica dopo che precedenti "richieste sono state ignorate". Qualche settimana fa fu la famiglia di Tom Petty, morto nel 2017, a chiedere ufficialmente agli organizzatori della campagna del presidente a non usare più i suoi brani: "Non avrebbe mai voluto – ha scritto la sua famiglia su twitter- che una sua canzone fosse usata per una campagna d'odio".