Bandiere blu: premiate le spiagge di 201 Comuni. Al top il mare della Liguria

Il riconoscimento della ong internazionale Fee (Foundation for Environmental Education), alle spiagge più belle ed ai migliori servizi, quest’anno premia con l’ambitissima “Bandiera blu” 201 località rivierasche (erano 195 nel 2020). Premiati anche 81 porti turistici contro i 75 dell'anno scorso.
Tra le regioni, sul podio più alto della 35esima edizione del premia, sale ancora una volta la Liguria sempre con 32 località. La vera novità si registra sul secondo gradino del podio, dove sale la Campania con 19 Bandiere, che sorpassa e fa scivolare al terzo posto la Toscana che ottiene 17 vessilli blu a pari merito con la Puglia che guadagna due bandiere in più rispetto al 2020.
Sono 416 in totale quest'anno (407 erano nel 2020) le spiagge con mare cristallino, che corrispondono a circa al 10% dei lidi premiati a livello mondiale. Scendono invece a 16, con due uscite, i riconoscimenti alle località di lago. Il premio viene riconosciuto sulla base di criteri "imperativi e guida", che oltre al mare prendono in considerazione l’efficienza della depurazione delle acque reflue e della rete fognaria, la raccolta differenziata, le aree pedonali, e ciclabili, l’arredo urbano e le aree verdi. A ridosso del podio, ma con dati in miglioramento, troviamo le Marche con 16 bandiere blu, la Calabria a quota 15, mentre la Sardegna riconferma 14 località.

Nel Lazio riconoscimento per 11 Comuni.Eccoli:

ROMA

  1. Trevignano Romano
  2. Anzio


LATINA

  1. Latina
  2. Sabaudia
  3. San Felice Circeo
  4. Terracina
  5. Fondi
  6. Sperlonga
  7. Gaeta
  8. Minturno
  9. Ventotene